Letture Suggerite

Questa sezione del sito presenta alcune delle pubblicazioni più rilevanti inerenti le nostre attività. In particolare presentiamo i lavori pubblicati con la casa editrice Pentagora con cui Rete Semi Rurali ha sviluppato una collana specifica legata alla sementi e all'agricoltura contadina.

Buona lettura!

Se volete contribuire alla biblioteca inviateci segnalazioni a info@semirurali.net o libri alla nostra sede di Scandicci.

Giovedì scorso nella sala Liguria, al secondo piano di Palazzo Ducale di Genova, sè stato il nuovo libro di Sergio Rossi: La cucina dei Tabarchini, Storie di cibo mediterraneo tra Genova, l'Africa e la Sardegna, Sagep 2010, tutto a colori, 22 euro.
Ma chi sono i tabarchini e in cosa consisteva la loro cucina?
Nella prima metà del ’500 i corallatori genovesi-pegliesi, insediati sullo scoglio tunisino di Tabarca, si confrontano con un’altra cultura mediterranea: nasceranno sperimentazioni e influenze interculturali che contribuiranno ad alimentare un patrimonio gastronomico tanto rilevante quanto singolare. A Carloforte e Calasetta la cucina tabarchina trova ulteriore evoluzione e sviluppo. Il patrimonio gastronomico tabarchino diventa uno straordinario esempio di coerente fusione di culture intermediterranee. Il libro segue il filo conduttore del continuo parallelismo con la cultura madre genovese, che accompagna i tabarchini nel corso di tutta la loro vicenda storica. Il volume è dotato di una sezione dedicata alle ricette della tradizione tabarchina.
Chi vorrà acquistare il libro, potrà trovarlo in tutte le librerie o riceverlo direttamente dall'autore, scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Con piacere informiamo tutti della pubblicazione del libro "Beni comuni contro le merci" di G.Ricoveri, edito da Jaca Book e a brevissimo nelle librerie.

Segnaliamo il libro di Chiara Spadaro "Il Frutto ritrovato" in cui, tra le altre cose, si mappano le realtà italiane (compresa la Rete Semi Rurali e alcune delle associazioni socie) attive nella conservazione e uso della biodiversità agricola in Italia.

Buono come il pane...
A nessuno si nega un pezzo di pane..
Pane schittu cala rittu...

Vi invitiamo a leggere il bellissimo testo "Pane frumento e tradizione" di Nello Blangiforti, in cui tra storia personale e richiami a testi del passato (Raccolta del Carini del 1849), possiamo conoscere la rilevanza passata e presente dei pani e dei frumenti siciliani.
Troverete nel testo riferimenti espliciti alle varietà tradizionali (Timilia, Giustalista, frumento realforte) alla tradizionale produzione del pane con la pasta madre e i suoi termini tradizionali come "cruscenti" e "livatina"...

Puoi scaricare liberamente il documento e altri interessanti articoli sul pane collegandoti al sito della rivista www.operaincerta.it